Il vero valore del Lungo Termine
AllianceBernstein – Fiorano M.se

Ha ancora senso investire a lungo termine?

Se hai investito o stai pensando di farlo, è probabile che ti stiano assillando numerosi dubbi.

La situazione economica, sia a livello locale che globale, non è esattamente incoraggiante. Le incertezze geopolitiche sono sempre più evidenti e le tensioni attuali non fanno che aumentare le incertezze invece di fornire chiarezza sul percorso da seguire.

Tornando alla domanda iniziale: ha ancora senso investire a lungo termine oggi?

Durante la quarta serata degli Special Events per Investitori Illuminati, ho cercato di fornire una risposta fondata su dati oggettivi e serie storiche. Investire nel lungo periodo è senza dubbio una strategia vincente, anche se soggetta a oscillazioni a breve termine.

Investire, infatti, richiede scelte ponderate su soluzioni di investimento chiare e condivise in anticipo. Non si tratta solo di strumenti, ma anche di metodo e orizzonte temporale.

Abbiamo discusso di questo con Elisa Bruscagin di AllianceBernstein partendo dal presupposto che la conoscenza finanziaria si acquisisce solo attraverso un processo continuo. È fondamentale impegnarsi e frequentare ambienti che possano aiutarti a progredire verso il successo finanziario.

Scardinare le vecchie credenze sull’investimento richiede un impegno reale. Non è sufficiente chiede consiglio ad un consulente finanziario, il mondo della finanza è soggetto ad un enorme conflitto di interessi. Devi selezionare il tuo partner per gli investimenti, con cui pianificare e monitorare nel tempo le tue scelte.

Con Elisa Bruscagin abbiamo esplorato la situazione macroeconomica, i tassi di interesse visti in ribasso, la tecnologia come asset importante ma anche volatile, e gli asset resilienti, meno volatili e più robusti nei momenti di incertezza.

In un contesto di incertezze economiche e politiche come quello odierno, è fondamentale fare una revisione del portafoglio per comprendere i rischi a cui puoi essere soggetto e agire di conseguenza.

Il settore Healthcare, ad esempio, potrebbe essere un alleato prezioso, dato il suo impatto globale e la costante crescita della spesa medica. Un esempio su tutti: la spesa sanitaria globale si è attestata a 9 trilioni di dollari nel 2014 e si stima che arrivi con trend crescente a 24 trilioni entro il 2040.

Come e se integrare questo asset resiliente nel portafoglio dipende dalla nostra conoscenza e pianificazione.