La finanza comportamentale: come influenza il successo degli investimenti

In un’epoca in cui i mercati finanziari sono sempre più complessi e imprevedibili, capire come i nostri comportamenti influenzano le decisioni finanziarie è fondamentale per il successo del portafoglio d’investimento.

Dietro ogni decisione finanziaria di un investitore c’è un mix unico di emozioni, che influenza la scelta di una strada piuttosto che di un’altra. Siamo spesso abituati a sentirci dire che l’essere umano è un homo oeconomicus, ovvero un essere perfettamente razionale e in grado di operare scelte logiche al fine di massimizzare la propria utilità personale.

Per quanto ci potrebbe far piacere pensare che siamo perfettamente razionali in ogni decisione che prendiamo, purtroppo non è così. Non solo siamo influenzati ogni giorno dalle nostre emozioni, ma le nostre decisioni sono direttamente influenzate dalle opinioni delle persone che abbiamo intorno, dalle leggi invisibili che regolano la società e dai tanti guru di turno che hanno sempre la soluzione ad ogni problema.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

L’aspetto emotivo nelle decisioni finanziarie

Per quanto in Italia l’argomento soldi è molto ostico, non possiamo negarne l’importanza e l’incidenza sulla nostra vita quotidiana. I soldi non sono sicuramente la fonte principale di felicità ma sono un’importante strumento che ci permette di vivere secondo i valori e le regole che più ci appartengono.

Come abbiamo anticipato, molte teorie finanziarie tradizionali presuppongono che gli individui agiscano sempre in modo razionale, analizzando freddamente tutte le informazioni disponibili prima di prendere decisioni finanziarie. Tuttavia, la realtà è ben diversa, ed è innegabile che le emozioni giocano un ruolo predominante nelle scelte finanziarie di ciascuno di noi.

L’avidità e la paura, ad esempio, sono due emozioni che spesso dominano il mondo degli investimenti. Durante periodi di crescita economica, l’avidità può spingere gli investitori a prendere rischi eccessivi, mentre durante le crisi finanziarie, la paura può portare alla vendita di asset in modo precipitoso.

Questi comportamenti emotivi hanno conseguenze significative sull’andamento dei mercati che di conseguenza influenzano gli andamenti dei portafogli di ogni investitore.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

Il ciclo emotivo degli investimenti

Per comprendere appieno l’impatto delle emozioni sulle decisioni finanziarie, è utile analizzare il ciclo emotivo degli investimenti nelle diverse fasi di mercato. Questo ciclo può essere diviso in diversi step a seconda dell’andamento del mercato (in rialzo o in ribasso).

Il bull market è un momento caratterizzato da grande fiducia e ottimismo da parte degli investitori che investono nel mercato con maggiore euforia e impazienza nel vedere i guadagni e i frutti delle proprie decisioni. Dopo un periodo di emozioni positive arriva un momento di stallo dei prezzi, seguito da un ribasso nel quale gli investitori generalmente iniziano a rifiutare l’andamento del mercato e a provare un certo rimorso nei confronti delle scelte fatte, segnando così la fine del bull market e un ribasso dei mercati.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

Passata la fase di bull market, con il ribasso dei mercati, si arriva alla fase di bear market caratterizzata da emozioni di paura e panico che porta molti investitori a uscire dal mercato per cercare di ridurre le perdite, portando così alla fase di disperazione dove i mercati sono al minimo e le vendite sono al culmine. Come nella fase del bull market, anche quella di bear è caratterizzata da una fase di stallo dei prezzi con a seguito un rialzo dei mercati che porta con sé speranza e ottimismo.

Questo ciclo emotivo è segnato anche da due momenti di massimo e minimo definiti RIP e DIP in gergo tecnico. Il RIP è il momento con il più alto rischio di mercato mentre il DIP il punto con la più alta opportunità di mercato. In parole semplici il significato è: compra ai minimi e vendi ai massimi.

Il ciclo emotivo degli investimenti è segnato dalle fasi di mercato, ma un grande impatto è dato anche dall’emotività degli investitori. Le emozioni legate agli investimenti seguono un ciclo ben preciso:

  1. Entusiasmo: inizia con l’ottimismo e la speranza di guadagni facili.
  2. Eccitazione: crescendo il valore dei nostri investimenti, ci sentiamo euforici e invincibili.
  3. Ansia: se il mercato inizia a vacillare, subentra l’ansia e la preoccupazione per le perdite.
  4. Paura: di fronte a un crollo, la paura prende il sopravvento e ci spinge a vendere per limitare i danni.
  5. Disperazione: se le perdite si accumulano, la disperazione e il senso di sconfitta possono sopraffarci.
  6. Capitolazione: infine, ci arrendiamo e vendiamo, spesso proprio quando il mercato è vicino a ripartire.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

L’Impatto sulle decisioni di investimento

Da imprenditori, è essenziale comprendere come le emozioni possano influenzare le decisioni di investimento. La consapevolezza è la prima difesa contro gli effetti dannosi delle emozioni sul portafoglio. Quando siamo consapevoli delle nostre inclinazioni emotive, possiamo adottare misure per limitarne l’impatto sulle nostre decisioni finanziarie.

Inoltre, la diversificazione del portafoglio è un elemento cruciale per mitigare il rischio emotivo. Una distribuzione degli investimenti mirata e attenta riduce l’esposizione a eventi specifici e limita le conseguenze delle fluttuazioni emotive sul portafoglio complessivo.

Sei sicuro che il tuo portafoglio di investimento sia in linea con i tuoi obiettivi? | MASSIMO GELMUZZI

LEGGI QUI

Investire nel mercato finanziario è un’ottima strategia per far crescere il tuo patrimonio e far lavorare i soldi per i tuoi obiettivi di vita, ma farlo senza cognizione di causa non è una buona scelta. Affiancarti ad un consulente che lavora per i suoi obiettivi e non per i tuoi non farà altro che rovinare le tue speranze nel raggiungimento degli obiettivi di vita che ti sei fissato.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

Le decisioni finanziarie e l’andamento dei mercati

Ogni decisione finanziaria che prendiamo, grande o piccola che sia, contribuisce a plasmare l’andamento complessivo dei mercati finanziari e di conseguenza dell’economia. Le nostre scelte influenzano la domanda e l’offerta di asset, determinando i prezzi e, di conseguenza, l’andamento dei mercati.

Se un gran numero di investitori decide di vendere simultaneamente durante un periodo di paura, ciò può scatenare una spirale discendente nei mercati. D’altra parte, una decisione coordinata di investire può contribuire a una ripresa.

Il punto chiave è che il mercato finanziario non è solo il risultato di eventi economici oggettivi, ma è fortemente influenzato dalle percezioni e dalle decisioni degli individui. Quindi, ogni imprenditore e investitore ha una responsabilità diretta nel plasmare l’andamento dei mercati attraverso le proprie decisioni finanziarie. Sistemi di acquisti e vendite massive sui mercati funzionano con lo stesso principio.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi

Strategie pratiche per affrontare le emozioni in finanza

Ora che abbiamo compreso l’importanza delle emozioni nelle decisioni finanziarie, è il momento di esaminare alcune strategie pratiche per gestire questi impulsi emotivi.

  • Crea un piano finanziario di lungo periodo: definire obiettivi finanziari chiari e stabilire un piano di lungo periodo che aiuta a mantenere la calma durante i periodi di volatilità;
  • Evita le decisioni impulsive: evitare di prendere decisioni finanziarie importanti nel momento in cui ci sono emozioni che turbano. Prendi il tempo necessario per analizzare la situazione in modo razionale;
  • Rispetta la diversificazione: mantenere un portafoglio ben diversificato per ridurre l’impatto negativo di eventi specifici;
  • Monitora il portafoglio: periodicamente, esamina il portafoglio per assicurarti che il piano finanziario sia in linea con gli obiettivi da te stabiliti, eventualmente cambiati nel tempo.
  • Ricorri all’aiuto di un professionista: consultare un consulente finanziario indipendente ed esperto è un passo essenziale per avere un maggiore supporto e una maggiore sicurezza prima di intraprendere una scelta. Avere al proprio fianco una persona che ti accompagna nelle scelte difficili rende le decisioni un fattore meno stressate e difficile.
  • Un metodo: su questo ho scritto un intero manuale ‘’METODO GELMUZZI’’che ti invito a leggere. Tra le pagine ho raccolto 30 anni di esperienza legata ai maggiori dubbi degli investitori, agli errori più comuni che definiscono le sorti del mercato e le soluzioni più efficaci che ho trovato per far lavorare i soldi solo per i tuoi obiettivi e non per quelli degli altri.

Metodo Gelmuzzi: richiedi la tua copia | MASSIMO GELMUZZI

La finanza comportamentale è uno strumento cruciale per gli imprenditori che vogliono navigare con successo nel mondo finanziario. Riconoscere l’importanza delle emozioni, comprendere il ciclo emotivo degli investimenti e adottare strategie pratiche per gestire le emozioni sono passi essenziali per prendere decisioni finanziarie informate e responsabili. Ogni decisione finanziaria è un mattone nella costruzione dell’andamento dei mercati, e la consapevolezza delle proprie inclinazioni emotive è la chiave per un futuro finanziario di successo.

Finanza comportamentale e successo finanziario | Massimo Gelmuzzi