Personalizzato Personalizzato

Fondo pensione e investimento: 2 facce della stessa medaglia

Come puoi sfruttare al meglio il beneficio fiscale?

Sei sicuro che in futuro sarà ancora presente questa opportunità?

Sei sicuro di poter rimandare e soprattutto che sia una buona idea?

Il tempo stringe, sai come aderire al meglio?

A questa e altre domande e dubbi risponderò in questa importantissima newsletter.

In un momento di totale incertezza sui mercati finanziari e con la luce in fondo al tunnel ancora lontana, mi preme individuare certezze immediate (finché ce ne viene data l’opportunità) da poter cogliere prima che la barca si allontani dalla riva e non sia più possibile salirci.

Giusto per chiarirti: questa opportunità scade il 31/12.

Tu guardi i telegiornali?

Te lo chiedo perché io non li guardo più. Ho smesso tempo fa quando mi sono reso conto che mi metteva irrimediabilmente di cattivo umore.

Solo bombardamenti a raffica di notizie negative (si sa, sono quelle che vendono) giorno dopo giorno, mi stavano facendo un vero e proprio lavaggio del cervello negativo.

Queste ripetizioni continue e costanti instillavano nella mia mente, come credo in quella di molte persone, la convinzione che tutto andasse male e che a tendere tutto sarebbe andato peggio in futuro.

Studi approfonditi dimostrano come questo tipo di “messaggio” arrivi perfino a generare un’autentica distorsione della realtà se non dei veri e propri malesseri fisici.

Non voglio certo addentrarmi sulle motivazioni di questo sistema di comunicare, non sono un’esperto per poterne parlare in maniera tecnica ma voglio portarti alla luce l’aspetto più subdolo.

Se guardi il telegiornale tutti i giorni, avrai la sensazione che il mondo stia completamente impazzendo.

Assistiamo praticamente inermi e subiamo letteralmente pandemie, guerre, rialzo dei prezzi delle materie prime e di tutti i beni a seguire. Inflazione e timori per i rallentamenti economici e impoverimento delle famiglie, diventano davvero percepibili nel quotidiano. Telegiornali e media ce lo ricordano immancabilmente, quotidianamente in maniera incessante.

È vero, stiamo vivendo una situazione economica e finanziaria decisamente preoccupante. E se le preoccupazioni aumentano ti ritrovi in uno stato in cui diventa più difficile ragionare in prospettiva e prendere le giuste decisioni.

Ma esiste una via di fuga da questo vortice negativo che pare risucchiarci tutti.

In realtà esiste un’uscita, piccola ma esiste, da questo vortice devastante, e oggi cerchiamo di fare un primo passo proprio in quella direzione .

Un piccolo passo che ti porta verso la giusta direzione, che ti permette di cambiare il tuo approccio mentale e di pensiero per metterti sulla frequenza giusta e attivarti da subito in maniera positiva e fattiva.

Potrebbe non essere facile ribaltare questo stato mentale, come sappiamo, non sempre è facile riuscire a innescare pensieri e comportamenti corretti ma d’altronde è la sola e unica cosa giusta da fare.

Per quanto ti costi sforzo e fatica, se non vuoi essere travolto da negatività e ansie ma iniziare piano piano a prosperare sempre più e meglio, devi necessariamente metterci mano.

Il tempo stringe e ora dipende solo da te riuscire a cambiare le cose, partendo da un piccolo ma primo importante passo per metterti nella giusta direzione e iniziare a far lavorare il tuo denaro solo per te.

Come dicevo, il futuro personale e finanziario è diventato davvero più difficile da leggere e pieno di incognite ma in questo stato di cose, assolutamente reali, ci sono anche CERTEZZE per il TUO IMMEDIATO FUTURO ed è li che ti devi concentrare e e farlo adesso! Farlo oggi!

5 Certezze su cui agire subito

1. Non lavorerai all’infinito

Ad un certo punto anche tu andrai in pensione e dal giorno dopo avrai quasi sicuramente un tracollo del tuo reddito reale.

Fatto 1000 il tuo reddito/stipendio di oggi, devi sapere che la tua pensione sarà per certo di un’importo variabile tra 500-800. Considera che per i liberi professionisti questa situazione è molto molto peggio.

Da qui nasce il primo problema: se già oggi è difficile far fronte al costo della vita, come lo farai domani con una vera e propria riduzione automatica del reddito? Questi sono numeri veri e certi di cui occorre prima di tutto prendere coscienza per poi capire come migliorare questa situazione, soprattutto se c’è già oggi una possibilità.

I futuri tassi di sostituzione: il rapporto tra pensione e reddito | MASSIMO GELMUZZI

2. Il debito pubblico italiano

È sempre in aumento, anche negli ultimi anni con i tassi a zero.
Oggi per effetto dell’inflazione (attuale ben oltre il 10%) i tassi stanno salendo davvero parecchio (chiedilo a chi ha un mutuo se se ne è accorto o meno…) e non sono destinati a cambiare a breve.

Questo comporta un’altra CERTEZZA ovvero il debito pubblico italiano continuerà ad aumentare, portando inevitabilmente a lenti e progressive riduzioni degli importi della pensione e allungamento dell’età lavorativa.

Debito pubblico italiano | MASSIMO GELMUZZI

3. Rimandare non è mai una buona soluzione

E oggi potrebbe diventare ulteriormente peggiorativa: spesso si tende a rimandare problemi in maniera maggiore quanto più ci appaiono grandi ma lontani nel tempo.

I DATI sono inconfutabili.
In Italia in particolare siamo esperti nel rimandare questa è una CERTEZZA, ma ancora una volta rimandare non è mai una buona soluzione. Rimandare lo studio o una presa di decisione sul lavoro o negli affetti comporta solo un’ingigantirsi in maniera esponenziale del problema. Prendere delle decisioni e muovere i primi passi verso la direzione corretta ti mette nella situazione giusta e ottimale per iniziare a risolvere il problema.

4. Deduzione fiscale dei fondi pensione

OGGI è UNA CERTEZZA da non lasciarsi scappare perché non è detto che questi benefici fiscali possano essere protratti all’infinito (visto lo stato di salute delle finanze italiane) e approfittarne oggi non è certo un’opzione ma semplicemente un’occasione da non perdere.

Un’occasione per riuscire in primis ad accantonare qualcosa fin da subito per il tuo domani, per la tua pensione e iniziare a godere già da subito degli importi di recupero fiscale (in funzione dei propri scaglioni di reddito) per poter accantonare e investire fino a €5.164 e godere fino ad un massimo di € 2.221 di rimborso fiscale immediato.

La tabella che segue ti mostra tuo livello di reddito lordo e calcola direttamente il tuo personale vantaggio fiscale.

Deduzione Fiscale nel Fondo Pensione | MASSIMO GELMUZZI

5. Un vero investimento

È UNA CERTEZZA che sia vero e proprio investimento per il futuro, non solo un vantaggio fiscale.

I mercati finanziari di oggi stanno decisamente soffrendo ed è indubbio che nessuno abbia la minima idea di quando finiranno le brutte notizie. Ma se hai la lungimiranza di guardare oltre la situazione immediata puoi vedere che gli accantonamenti nei fondi pensione godono, a seconda del livello di profilo che scegliamo, anche di interessi di tutto rispetto nel medio lungo termine.

La tabella che segue mostra la media dei fondi per i vari profili.

Rendimenti e Diversificazione | MASSIMO GELMUZZI

Chi mi consce da tempo sa che sono un fautore degli investimenti azionari ed effettivamente sono quelli che nel tempo hanno i rendimenti medi più elevati, ma anche quelli più tranquilli a gestione separata non deludono le aspettative.

Oggi è il momento giusto per agire, non avrai un’altra occasione così

Si lo so, avrai già sentito decine e decine di volte parlare di pensioni integrative e di vantaggi fiscali.

Sono certo che te ne avrà parlato mille volte il tuo assicuratore quando viene a farti firmare il rinnovo di qualche polizza.

Te ne avrà parlato mille volte il tuo bancario di turno perché doveva venderti la polizza in promozione.

Altrettante volte te ne avranno parlato postini e consulenti senza scrupoli.

84% è la percentuale, da studi scientifici, in cui i risparmiatori vengono coinvolti e spinti a sottoscrivere un fondo pensione. Soprattutto in questo periodo di fine anno questo tipo di richieste si amplificano.

La verità è che nonostante i continui pressing su questo tema le persone rimangono scettiche, anzi sempre più diffidenti all’aumentare dell’intensità delle proposte.

Il sentimento più frequente in merito al tema pensionistico e fiscale è DIFFIDENZA: cioè il principale, se non l’unico, ostacolo che si frappone tra il te stesso di oggi e il te stesso di domani.

Parlo infatti di CERTEZZE in contrapposizione alle DIFFIDENZE proprio per mettere a nudo i concetti e i numeri che ti devono servire per valutare, nella tua personale situazione, la cosa giusta da fare.

Secondo l’importo e profilo adeguati, devi identificare chiaramente i tuoi obiettivi di medio termine. Perché devi avere anche ben chiaro il fatto che, se anche il tuo presente potrebbe non essere meraviglioso, il tuo domani potrebbe essere molto peggio, ed è mio compito fartici pensare oggi perché appunto domani potrebbe essere troppo tardi.

La diffidenza è un muro di gomma sul quale rimbalzano le persone che non sono disposte a mettersi in gioco, in discussione, per comprendere che la pensione non è altro che una coperta corta.

Non pensarci oggi e tirare su la coperta per coprirsi la testa, non fa altro che peggiorare la situazione e scoprirti irrimediabilmente le gambe. Appena arriveranno i venti freddi della pensione te ne accorgerai e, mi spiace dirtelo, non sarà sufficiente rannicchiarsi per scaldarti perché la coperta sarà irrimediabilmente troppo corta.

Il tema della pensione e dei vantaggi fiscali non va affrontato in emergenza. Va affrontato in pianificazione, come sanno i miei clienti che mi seguono da anni.

Fondo Pensione: come pianificarlo | MASSIMO GELMUZZI

I tuoi investimenti devononecessariamente essere prima pensati, studiati, compresi e solo dopo sottoscritti e declinati in una corretta pianificazione.

Il tuo portafoglio deve essere progettato, in maniera scientifica, con il solo e principale scopo di ottimizzare gli investimenti (anche in ottica fiscale) ed eliminare o ridurre il più possibile i rischi di una situazione negativa che si potrebbe verificare.

In questo contesto il tema della pensione è certezza negativa: sappiamo già che sarà un problema e i benefici fiscali di cui possiamo disporre oggi (la deduzione fiscale dei premi versati per il fondo pensione) non è detto che possano esserci nel prossimo futuro. Ecco perché devi agire adesso e agire subito muovendo il primo passo nella direzione giusta.

Ma potrebbe non essere sufficiente comprendere che devi fare il fondo pensione: oggi più che mai è necessario cogliere il giusto profilo del fondo, che devi comunque selezionare.

Permettimi di darti un piccolo aiuto.

Oggi il mercato finanziario sta subendo una pesante battuta d’arresto:notizia che potrebbe rivelarsi eccezionale se saprai approfittarne in ottica strategica e mettere in prospettiva il tempo.

Vediamo ad esempio in questi grafici l’impatto di 1 anno rispetto a 5 anni.

Riepilogo NASDAQ dell’ultimo anno | MASSIMO GELMUZZI

Il NASDAQ negli ultimi 5 anni | MASSIMO GELMUZZI

I miei clienti della lista GOLD questa settimana hanno ricevuto un promemoria e un video nel quale ho racchiuso i principi fondamentali e le caratteristiche del fondo pensione più adatto al versamento di questo 2022.

Indice