Solo i ricchi possono investire?

Molte persone credono erroneamente che l’investimento sia solo per ricchi.

Questa convinzione può derivare da una serie di motivi. Un tempo infatti, l’accesso al mondo degli investimenti era limitato a pochi privilegiati che avevano accesso a broker tradizionali e servizi finanziari costosi.

Oggi invece, l’avvento della tecnologia ha rivoluzionato il settore rendendolo accessibile praticamente a tutti. Grazie alle piattaforme di trading online e agli strumenti di investimento tramite app e siti web, chiunque abbia una connessione internet può accedere a una vasta gamma di opportunità di investimento con costi molto più bassi rispetto al passato.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Questo significa che anche con un reddito modesto è possibile iniziare a investire e beneficiare dei rendimenti del mercato finanziario.

Tuttavia, è importante comprendere che investire non è una pratica elitaria, ma piuttosto una strategia accessibile a tutti per costruire ricchezza nel tempo.

In questo approfondimento, esploreremo perché investire non è limitato agli individui benestanti e come anche chiunque abbia a disposizione anche solo una piccola somma può iniziare a investire per il proprio futuro finanziario.

Il mattone non è l’unica opzione di investimento

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

In Italia l’immobiliare è l’asset che molti scelgono come primo investimento, il cosiddetto investimento nel ‘’mattone’’ è un principio guida che affonda le radici di intere generazioni a questa parte.

Basti pensare che secondo l’Istat nel 2022 il 77% degli Italiani possedeva un’abitazione di proprietà, superati per poco da Romania e Croazia a livello Europeo.

Secondo i dati Eurostat invece, nel 2020 il 75% degli Italiani possedeva case di proprietà, con un aumento del 2% nel giro di due anni.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Una delle principali ragioni per cui l’investimento nel mattone è così popolare è la sua reputazione nel essere un investimento stabile e solido nel tempo. Gli immobili, specialmente quelli situati in luoghi strategici o in aree ad alta domanda, tendono ad apprezzarsi nel corso degli anni, offrendo agli investitori una fonte di rendita passiva e la possibilità di realizzare plusvalenze nel lungo periodo.

Gli investimenti immobiliari offrono anche una forma di protezione dall’inflazione. Mentre il valore della valuta può diminuire nel tempo a causa dell’inflazione, il valore degli immobili tende a mantenere o aumentare la propria solidità.

Di conseguenza, gli investimenti nel mattone possono fungere da “copertura” contro la perdita di potere d’acquisto nel tempo.

Nonostante il grande apprezzamento per questa forma di investimento non si può negare che la necessità di denaro iniziale è molto alta, si parla di 100-150-200 e passa mila euro.

Di certo non alla portata di tutti, ma questo ma non deve limitare nel considerare altre forme di investimento che includono anche le esigenze di accantonamento mensile più contenute. Basti pensare che per sottoscrivere un PAC (piano di accumulo) su un fondo o una sicav sono sufficienti in tanti casi anche 50€ al mese.

Come l’orizzonte temporale influenza le scelte d’investimento

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Prima di decidere gli strumenti finanziari e la strategia da mettere in atto è essenziale prendere in considerazione attentamente i propri obiettivi di vita.

L’orizzonte temporale d’investimento è un fattore da considerare ancora prima di pensare al strumento finanziario più in linea con le proprie esigenze e i propri obiettivi.

Esempio:

  • Se tra 5 anni prevedi di cambiare automobile o casa, avrai bisogno di un investimento con un orizzonte temporale breve (da 1 a 5 anni). In questo caso, potresti optare per strumenti finanziari più liquidi e a basso rischio, come conti deposito o ETF obbligazionari.
  • Se invece hai un obiettivo di lungo termine, come la pensione o l’istruzione universitaria dei figli, puoi permetterti di investire in strumenti con un orizzonte temporale più lungo (da 10 a 20 anni o più). In questo caso, potresti optare per strumenti più rischiosi, come azioni o ETF azionari, che hanno il potenziale di generare rendimenti più elevati nel lungo periodo.

Una volta individuato l’orizzonte temporale e gli obiettivi di breve, medio e lungo periodo è necessario fare un’attenta analisi al fine di diversificare il proprio portafoglio d’investimento, distribuire il rischio e spalmare il patrimonio in maniera adeguata.

La diagnosi di portafoglio come strumento di difesa

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

La diagnosi di portafoglio è un importante strumento di analisi per valutare lo stato di salute del tuo portafoglio.

Perché è importante?

  • Permette di identificare i punti di forza e di debolezza del portafoglio.
  • Aiuta a valutare se il portafoglio è in linea con i propri obiettivi finanziari e il proprio profilo di rischio.
  • Fornisce informazioni utili per migliorare la performance del portafoglio e proteggerlo da eventuali rischi.

Come si esegue una diagnosi di portafoglio?

  • Analizzare la composizione:
    • Quali sono le diverse tipologie di investimenti presenti nel portafoglio?
    • Qual è la loro ponderazione?
  • Valutare il livello di rischio:
    • Qual è il livello di rischio complessivo del portafoglio?
    • C’è troppa concentrazione in un solo tipo di investimento?
  • Misurare la performance:
    • I rendimenti del portafoglio sono in linea con le aspettative?
    • Come si confronta il portafoglio con i benchmark di riferimento?
  • Identificare le aree di miglioramento:
    • Ci sono investimenti che non stanno performando?
    • Ci sono opportunità per diversificare il portafoglio?

Affidarsi ad una sola voce parlante, dell’intermediario bancario o assicurativo, non è la soluzione migliore per la salute e la crescita del tuo portafoglio. Come dico spesso, non tutti gli intermediari hanno a cuore i tuoi interessi tanto quanto hanno a cuore la loro voglia di incrementare gli introiti.

Eseguire una diagnosi di portafoglio con un professionista indipendente può essere il fattore critico di successo che ti permette di capire se la banca, la posta o l’assicurazione alla quale hai affidato i tuoi risparmi ha davvero lavorato per te.

La diversificazione come strumento di protezione del tuo capitale

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Quando si investe uno degli esempi più comuni che viene fatto è quello di non mettere tutte le uova nello stesso paniere.

Investire, è sì un investimento in ottica di futuro seguendo l’andamento dell’economia reale, ma è anche grande attenzione alle dinamiche di mercato attuali e grande ricerca e informazioni sulla direzione in cui sta andando il mondo.

Pensa solo al settore della tecnologia e ad aziende come Nokia o BlackBerry, leader di mercato negli anni 2000 che oggi sono completamente sparite dal mercato.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Pensa invece ad aziende come Apple che in quegli anni era del tutto sconosciuta e che oggi è parte del più grande indice americano e alla quale le persone associano il nome e non l’oggetto, non stai più comprando un telefono cellulare ma stai comprando un iPhone.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Questo ci dimostra quanto sia importante seguire i trend globali del mercato, ma quanto allo stesso tempo giochi un ruolo essenziale imparare a diversificare e scegliere con criterio, e con il supporto di un vero consulente indipendente dove posizionare il proprio capitale sulla base degli obiettivi prefissati, senza il rischio di prendere delle cantonate.

Nella scelta della migliore strategia per il raggiungimento degli obiettivi finanziari, il ‘’fai da te’’ non è un’opzione valida, soprattutto quando la scelta è mettere in pratica ciò che suggerisce l’ultimo guru di turno.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Gli asset finanziari da mettere in portafoglio sono una cosa seria, soprattutto quando il tuo interesse è far lavorare i tuoi soldi solo per te e per i tuoi obiettivi di vita. Che il tuo sogno sia il pagamento del percorso universitario dei figli, la libertà finanziaria o un grande progetto, chiedere il supporto di un consulente finanziario indipendente è essenziale, soprattutto se non vuoi far lavorare i tuoi soldi per pagare commissioni spropositate alla posta o alla banca di turno.

Come disse Benjamin Franklin ‘’una piccola perdita può affondare una grande nave’’ e nel mondo finanziario si potrebbe tradurre come: anche se le commissioni che paghi alle banche ti sembrano piccole, queste potrebbero del tutto annullare i tuoi guadagni.

Gli investimenti sono per tutti non solo per i ricchi | Massimo Gelmuzzi Consulente Finanziario

Per saperne di più su questi temi finanziari segui i miei story time su Youtube di 5-10 minuti sulla finanza spiegata bene.